MANUALE UTENTE Digital Supervision e Digital Hotel

INDEX:
Quale versione scaricare? 

Per Iniziare
Impostazioni

Editor Grafico  

Importare da ETS

Backup

Scarica la Versione Completa del Manuale Utente  


Quale versione scaricare?

Versione di prova o completa

La versione di Prova e la versione Completa del software si ottengono dallo stesso download.

La versione di Prova ha un limite di tempo: si può accedere al bus delle comunicazioni solo per 15 minuti a sessione(per continuare ad usarlo basta chiudere e riaprire il software).

La versione completa richiede una Chiave USB di Sicurezza per rimuovare la limitazione temporale

Nella versione di Prova, si può utilizzare l'interfaccia grafica senza alcun tipo di limitazione temporale (solo le interazioni col bus sono disabilitate)


Digital Supervision e Digital Hotel

Sia Digital Supervision che Digital Hotel si ottengono dallo stesso download.

Nel prossimo capitolo verrà spiegato come scaricare il programma.

Per Iniziare

Download

Si possono scaricare sia la Versione di Prova che la Versione Completa dal nostro sito:

http://www.digitaldomus.it/en/download -> Software

Prima di effettuare il download è necessario registrarsi (Fig 1)

(si può effettuare la registrazione anche tramite il proprio Account Google)

download
Fig 1 - Download






Estrai il file scaricato

Estrai il file zip (appena scaricato) in c:\DDSuperV\

Ore si può scegliere se utilizzare Digital Supervision oppure Digital Hotel


Clicca “c:\DDSuperV\DigitalSuperVision.exe” per eseguire Digital Supervision

Clicca “c:\DDSuperV\DigitalHotel.exe” per eseguire Digital Hotel

Questo è tutto il necessario per utilizzare il programma.


Tutte le personalizzazioni possono essere effettuate successivamente attraverso l'editor grafico fornito dal programma .


Ora è possibile configurare il programma utilizzando:

1 – Importazione autmotica da ETS (vedi capitolo : Importare da ETS )

2 – Configurazione manuale (vedi capitolo: Editor )


Installare i driver e il database firebird (non necessari per la versione di prova)

1. È necessario installare i driver Falcon per comunicare con il bus KNX . Questo driver è ubicato in c:\DDSuperV\Driver . Doppio click su FalconRuntime.msi e seguire le istruzioni usando le impostazioni predefinite, fino alla fine dell'installazione


2. Solo per Digital Hotel e se utilizzi USB card program, è necessario installare i driver del produttore.


3. È necessario installare il database Firebird versione 2.0.

Doppio click su c:\DDSuperV\Driver\Firebird-2.0.7.13318_0_win32.exe, selezionare la lingua, accettare la licenza d'uso, e seguire le istruzioni utilizzando le impostazioni predefinite;

cambiare solo "copiare la libreria firebird nella cartella di sistema" in SI.

Nota Importante : Il corretto funzionamento è garantito con l'installazione di Firebird

versione 2.0 (versioni più recenti non testate).

Impostazioni

Il pulsante "Impostazioni" fornisce tutti gli strumenti per la configurazione del programma (Digital Supervision e  Digital Hotel)

SETTING in digital Supervision
SETTING in digital Hotel
IMPOSTAZIONI in Digital Supervision IMPOSTAZIONI in Digital Hotel
Fig2 - Impostazioni



Dopo aver premuto “Setting”, si vedrà il menu principale:

configuration page
Fig3 - Menu Principale





Nel " menu Progetto" è possibile: creare un nuovo progetto, aprire un progetto già esistente, farne un progetto, visionare l'interfaccia di Debug, salvare un progetto, importare da ETS e vedere le informazioni del progetto (telegram sul bus, etc...) .


Impostare driver di comunicazione (interfaccia)

Nel menu Settings -> Configurazione Supervisione -> Configurazione

driver setup
Fig4 - Installazione del driver





fare click su Drivers:

driver configuration
Fig5 - Configurazione Driver





Spostare da sinistra a destra i driver da attivare e per configurarli premere “...” in corrispondenza di ogni riga.

KNX e USB card program - Esempio di configurazione


Nota: A questo punto dovresti aver installato il driver Falcon (se non è ancora stato fatto, vedere il capitolo:“Installare i driver e il database firebird (non necessari per la versione di prova)”


Ora è necessario configurare in maniera propria l'interfaccia KNX (Serial, USB, EIBNet/IP.) .


Osservando la Fig 5 (dato che ora avete premuto: Setting -> Configurazione -> Drivers -> EIB/KNX Falcon) è necessario premere in ogni riga:


-> “...” Fig 5.2 e impostare l'interfaccia di comunicazione: KNX (Fig. 6) e USB Card

Programmer (Fig. 7):


1. seleziona "EIB/KNX Falcon" per comunicare con il bus KNX (fig 5.1 e 5.2)

USB interface Setting
Fig6 - Impostazioni driver KNX





2. USB cards Programmer, se necessario nel vostro progetto Digital Hotel(fig 5.3

Nota: si prega di ricordarsi di installare prima il driver del produttore della Card Programmer

Progr USB Driver
Fig7 - Installazione USB Card Programmer





Altre importanti informazioni sui driver sono date nel manuale completo .

Editor Grafico

Accesso all'Editor Grafico

Lo strumento dell'editor grafico è semplice ed intuitivo per configurare anche progetti complessi.

Questo strumento permette l'inserimento e la modifica degli oggetti  grafici connessi ai dispositivi fisici (per esempio usando un indirizzo di gruppo KNX) , e permette all'installer di personalizzare l'interfaccia grafica a seconda del tipo di impianto .

Si può accedere all'editor grafico cliccando:     settings - > Editor

Graphical Editor
Fig8 - Editor Grafico






Funzioni fornite :

Crea : Permette la creazione di un oggetto, selezionando  da una lista dei componenti .

Modifica : Se si seleziona un oggetto esistente , è possibile modificare i suoi parametri.

Elimina : Elimina l'oggetto selezionato e tutti i parametri associati.

Copia , Incolla, Taglia : Se si desidera eseguire queste operazioni su oggetti multipli , basta semplicemente selezionarli uno ad uno tenedo premuto il pulsante "Shift".

Pagine : Se cliccato , permette di cambiare le etichette del menu elementi .

Trascinare per inserire: Bottone, Immagine : trascinandoli all'interno di una pagina crea automaticamente un oggetto ' Pulsante ' o 'Immagine' e apre un'interfaccia ' Crea nuovo ' con parametri di default preimpostati.

Salva: dopo ogni modifica è necessario salvare e riavviare il applicazione per rendere effettive le modifiche .




Proprietà Oggetto Comune

Quando si crea un oggetto o si modifica uno già esistente , si vedrà il parametro in Fig 9:

Create or modify an object
Fig9 - Personalizza o modifica un oggetto grafico





Tutti gli oggetti hanno in comune alcuni parametri che si trovano nella parte superiore della finestra di Figura 9 , mentre le alette sottostanti differiscono a seconda il tipo di componente selezionato.

Tipologia: un menu a discesa consente di selezionare il tipo di Oggetto , e in base alla scelta varierà l'  oggetto Specifico   nei suoi parametri e nelle sue schede

Sotto Tipologia: alcuni oggetti hanno caratteristiche diverse a seconda del tipo selezionato

Categoria principale : Selezionare il primo livello del menu in cui inserire il oggetto , e normalmente corrisponde al menu verticale

Categoria secondaria: Permette di selezionare il secondo livello del menu in cui collocare l'oggetto , e normalmente corrisponde al menu orizzontale

X , Y : consentono di definire la posizione dell'oggetto sulla pagina, mentre le frecce verticali e orizzontali per definire l'altezza e la larghezza

Etichetta : Definire l' etichetta visualizzata sull'oggetto


Mantieni proporzioni : se l'oggetto contiene l'immagine sarà tenuto a scala quando si ridimensiona l'oggetto.

Visibile : Rende l'oggetto visibile o meno.

Includi in rotazione automatica : Se è attivata la rotazione automatica , la pagina contenente l'oggetto in questione è incluso nella rotazione.

Escludi da timer : il componente non è elencato nella lista dei timer .

Escludi da lettura iniziale : Non è costretto a leggere l'indirizzo a cui è collegato l'oggetto all'avvio dell'applicazione ( utile per evitare falsi allarmi dell'allarme durante l'avvio del software)

Nella scheda " Guardare " È possibile definire la dimensione del carattere dell'etichetta visualizzata


Si possono trovare maggiori dettagli sulla versione manuale utente completa


Esempio:come creare un nuovo pulsante / Immagine

Settings -> editor ->  Crea

Seleziona tipologia  'Immagine' e Sotto Tipologia 'Normale'. Vedrete come in Fig .10.

button creation
Fig10 - Crea un nuovo pulsante o immagine





Si può ora personalizzare l'oggetto:

I parametri comuni sono:

Indirizzo di comando: indirizzo (ad esempio, l'indirizzo di gruppo KNX )  da cui si desidera leggere un dato , proveniente dal bus ,  e visualizzarlo all'interno del bottone.

Azione: Acceso/Spento, solo Spento, solo Acceso,  valore, nessuna, segui pressione

Immagine ON : immagine utilizzata per indicare che il dispositivo è ON.

Immagine OFF : immagine utilizzata per indicare che il dispositivo è OFF .



Nella scheda " Aspetto " È possibile definire la dimensione del carattere del etichetta visualizzata


La scheda "Indirizzi collegati" mostra la lista di tutti gli indirizzi che sono connessi all'oggetto , cioè , tutti gli indirizzi che possono causare un cambiamento di stato ( ad es . uno scenario ) .

Importare da ETS

Da quale ETS posso importare?

Si può importare sia da ETS3 che da ETS5. Se si ha bisogno di utilizzare altre versioni di ETS, si può convertire il progetto in uno dei formati ETS supportati.


Importare da ETS3

1. Aprire il programma ETS3 e selezionare il progetto da esportare.

2. carica il progetto, seleziona da "File" ->  “Print”.

3. Selezionare gli "indirizzi di Gruppo" (dettagli orizzontali) e stampa anteprima. Se non viene visualizzato nulla

    verificare di avere una stampante installata , oppure installare una stampante virtuale come PDFCreator ( senza     stampante, il rapporto è vuoto)

4. Nella pagina di anteprima  premere il tasto sinistro nella barra in alto e poi nel popup che appare selezionare     " MS Excel 97-2000 ( solo dati ) " e premere " OK " .

5. Nella schermata successiva lasciare le opzioni predefinite e premere il tasto " OK "

6. Aprire il file Excel appena creato con " Apri file " in Figura 11 e selezionare le opzioni desiderate nella scheda appropriata.

7. Premere " Importa ... " per completare l'importazione .

Import from ETS
Fig 11 - Importare da ETS3





Importare da ETS5

1. Aprire il progetto e selezionare “stampa”, si aprirà una dedicata pannello

2. Seleziona ' indirizzi di Gruppo '

3. Attivare l'opzione Includi oggetti

4. Aprire il menu 'Esporta' e selezionare ' CSV ' , salvare il file; se il bottone non è d'obbligo attiva

    attesa del completamento della generazione di la stampa

6. prire il file CSV così generato con " Apri file” e selezionare qualsiasi    opzione desiderata nella     scheda appropriata.

7. Premere' Importa ... " per completare l'importazione .

Import from ETS
Fig 12 - Import da ETS5


Backup

Il modulo " Backup Project " , è accessibile attraverso il percorso " Impostazioni - > Progetto - > Backup " , e consente di salvare il vostro progetto in un file compresso con l'estensione " .zip "

Nei file di backup vengono sempre inclusi i file del progetto ( .esm , .esf , ecc ... ) e le immagini del progetto . In aggiunta a i file precedentemente definito è possibile includere : il database ( non disponibile nella versione demo ) , l'intera cartella contenente le immagini , la cartella contenente il registro e il file contenente la registrazione degli errori selezionando l' apposita casella .

Premendo il pulsante " Backup Crea" , viene creato un file compresso . il il nome del file e il percorso sono definiti nella casella di testo nella parte superiore della finestra . Per includere la data e l' ora del backup nel nome del file , selezionare il flag appropriato .

Nota: La versione demo non consente di eseguire il backup del database , ma solo i file di progetto e le immagini .


Scarica la Versione Completa del Manuale Utente

Si può trovare il manuale completo versione

        www.digitaldomus.it -> download -> Software -> Manuale DigitalSupervision e DigitalHotel.pdf